Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

TOP_SEZIONETOP_sezione

10m_giurisprudenza
Anche in questo caso ci pare in gran parte fuori tema il commento della rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate FiscoOggi, che pubblichiamo, il quale concentra l’attenzione sul principio di inerenza, menzionato ma a nostro parere non trattato dalla sentenza (né, a quanto risulta da essa, nemmeno dall’accertamento); ciò non toglie che l'insegnamento della Commissione sia assolutamente condivisibile e analogo a quello che ha motivato l'altra sentenza pubblicata in questa newsletter: la prevalenza della sostanza sulla forma.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
Secondo la Commissione Tributaria Provinciale di Lecco (sentenza 109/01/13 del 15.10.2013) non costituisce "attività commerciale" imponibile ai fini IRES, IRAP e IVA il servizio di deposito e rimessaggio delle imbarcazioni offerto in conformità alle finalità statutarie.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
La commissione tributaria regionale di Napoli - sez. staccata di Salerno - ha dato ragione a una associazione sportiva dilettantistica che nel 2010 aveva subito un accertamento da parte dell’Agenzia dell’Entrate (esercizio 2007) che era entrata nei locali senza l’autorizzazione del procuratore della Repubblica.

Continua ...

 

 

 

 

10m_giurisprudenza
Nelle recenti Edizioni n. 6/2012, 7/2012 e 13/2013 la Redazione di Fiscosport ha dettagliatamente analizzato gli aspetti giuridici, contabili e fiscali delle spese di pubblicità e sponsorizzazione in ambito sportivo dilettantistico. Rinviando alla lettura dei contributi pubblicati nelle newsletter richiamate, per una completa disamina dell'argomento, ci vogliamo soffermare con maggiore attenzione, ancora una volta, sull'aspetto relativo alla deducibilità fiscale di tali spese.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
Continuità, competenze tecniche e ammontare dei compensi denotano professionalità della prestazione e fondano la pretesa contributiva dell’INPS (ex ENPALS): è quanto affermano le decisioni in commento, ma le motivazioni offrono spunti di riflessione critica e non appaiono sempre così coerenti con la portata delle norme agevolative. A meno di non concludere che siano esenti da tassazione e contribuzione solo i compensi occasionali... ma è evidente che non può essere così. Fiscosport sta preparando un approfondimento specifico per affrontare in maniera organica le diverse problematiche sul regime dei compensi erogati agli sportivi dilettanti: in questo numero, con una breve analisi delle decisioni annotate, ne offriamo un'anticipazione.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
Una recente sentenza emessa dalla CTR Lombardia legittima il disconoscimento delle agevolazioni fiscali a carico di una a.s.d. per assenza di democraticità interna.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
La Corte di Cassazione stabilisce che si configura il reato di esercizio abusivo di pubblico spettacolo a carico di un ente associativo quando nella sede dell'associazione sportiva hanno luogo anche attività di intrattenimento accessibili a chiunque.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
La CTP di Brescia (n. 57/8/13 del 17.6.2013), con una pronuncia che a quanto consta è la prima decisione di merito resa sulla questione ritiene di sì perché afferma che la soglia è riferita ad ogni singolo pagamento e non alla sommatoria degli importi elargiti.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
Una recente sentenza della Commissione Tributaria della Provincia di Messina (n. 447 dell’11 giugno 2013) offre lo spunto per compiere alcune riflessioni in merito a una tematica oltremodo attuale a seguito dell’intensificarsi dei controlli fiscali nei confronti degli enti sportivi dilettantistici [1]: la responsabilità patrimoniale per le obbligazioni assunte dall’associazione sportiva dilettantistica priva della personalità giuridica.

Continua ...

 

3768m
La Commissione Tributaria provinciale di Roma, nella sentenza depositata lo scorso 11 dicembre 2012, ha accolto il ricorso presentato da una Associazione sportiva dilettantistica stabilendo nei fatti che la perdita della qualifica di ente non commerciale necessita di contenuti di maggior peso rispetto a quelli tradizionalmente utilizzati dall’Agenzia delle Entrate. In particolare non basta la scarsa partecipazione diretta o per delega dei soci all’assemblea di un associazione sportiva dilettantistica per determinare la perdita di qualifica di ente non commerciale - Marco D'Isanto, Dottore Commercialista in Napoli e Enzo Marra, Componente ufficio studi Coni Campania

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
Finalmente una buona notizia per le associazioni sportive dilettantistiche! Il Giudice del lavoro di Ancona, con la sentenza oggetto del presente articolo (Trib. Ancona, sez. lav., sentenza n. 216 del 10/04/2013), ha annullato l’ordinanza ingiunzione emessa dalla Direzione Provinciale del Lavoro nei confronti di una A.S.D. alla quale era stata effettuata una verifica congiunta da parte dell’Agenzia delle Entrate e degli organi di vigilanza in materia di lavoro. * Giuliano Sinibaldi, Dottore Commercialista e Revisore contabile in Pesaro

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
Ancora una sentenza sfavorevole a una associazione sportiva, che dopo aver ribadito principi oramai consolidati, torna sull’esame degli elementi di “commercialità” dell’attività svolta. * Stefano Andreani, Dottore commercialista e Revisore contabile in Firenze

Continua ...

 


« Previous1 2 3 4 5 ... 7 Next » (31-45/91) | Per page: 15, 20


a
A

Fiscosport informa:

ABBONAMENTO 2019

 

Basta poco per garantirsi un anno di aggiornamenti fiscosportivi!!! 

Info su costi e modalità alla pagina Abbonamenti

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.