Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

HOMEHOME

14m_la-redazione
Il decreto del M.E.F. previsto dal decreto “Cura Italia” conferma quella che era da subito sembrato inevitabile: nonostante le rassicurazioni dei giorni scorsi, il bonus per i collaboratori sportivi verrà erogato in base all’ordine di presentazione delle domande (o meglio, in base all’ordine di invio degli sms), fino a esaurimento delle (pochissime, per ora) risorse disponibili.

Continua ...

 

3m_approfondimenti
La chiusura degli impianti sportivi nel settore equestre sta creando conseguenze dovute alla peculiarità del settore. Esaminiamo le disposizioni che hanno disciplinato l’accesso alle strutture ippiche prima e dopo l’emanazione del d.p.c.m. 1° aprile che ha sospeso le sedute di allenamento di tutti gli atleti, precludendo di fatto l’accesso dei non addetti ai lavori all’interno degli impianti sportivi.

Continua ...

 

 

 

21m_le-news-sportive
Per far fronte all’emergenza coronavirus il D.L. 18 noto come decreto “Cura Italia” ha previsto una serie di misure per affrontare dal punto di vista economico l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del coronavirus; tra queste anche la sospensione degli adempimenti fiscali.

Continua ...

 

14m_la-redazione
Questa newsletter speciale, che data la situazione di emergenza ci è sembrato doveroso mettere liberamente a disposizione anche dei non abbonati, affronta nel modo più semplice e chiaro possibile le questioni di maggiore interesse per le associazioni e società sportive.

Continua ...

 

3m_approfondimenti
È stato approvato – nella notte del 17/03 u.s. – il decreto legge 17 marzo 2020 n. 18 contenente “misure di potenziamento del Servizio Sanitario Nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19". Il decreto è stato pubblicato nella G.U. – edizione straordinaria – del 17 marzo 2020 ed è entrato in vigore il giorno stesso. In questo articolo si opererà una panoramica delle principali agevolazioni previste per gli operatori sportivi.

Continua ...

 

3m_approfondimenti
Rinviati al 31 ottobre prossimo i termini per l'approvazione dei bilanci e delle modifiche statutarie per l'ingresso al RUNTS. Nuove (e vecchie) norme per le erogazioni liberali... ma attenzione alle donazioni di beni.

Continua ...

 

3m_approfondimenti
Si avvicina per molti sodalizi sportivi e ricreativi il termine del 30 aprile, generalmente previsto dagli statuti per la convocazione dell’assemblea annuale di approvazione del rendiconto chiuso al 31 dicembre 2019 (per le associazioni con esercizio solare dal 1 gennaio al 31 dicembre). A fronte dell'emergenza in corso, del divieto di riunione e dei rinvii disposti dal Decreto Cura Italia per alcuni adempimenti assembleari, proviamo a fare un po' di chiarezza.

Continua ...

 

3m_approfondimenti
La chiusura di pressoché tutta l’impiantistica sportiva ha avuto quale conseguenza l’interruzione degli allenamenti degli atleti e il blocco della corsistica: come gestire i rapporti con allenatori, tecnici e istruttori?

Continua ...

 

3m_approfondimenti
Tra le misure di sostegno economico per l’emergenza da Covid-19 presenti nel D.L. n. 18/2020 (c.d. decreto “CuraItalia”) è prevista anche un’indennità, per il mese di marzo, pari a 600 euro a favore dei liberi professionisti titolari di partita Iva attiva alla data del 23.02.2020 e ai lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione separata, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

Continua ...

 

21m_le-news-sportive
Entra in vigore oggi, 12 marzo, l'ultimo provvedimento restrittivo adottato dal Governo - il d.c.p.m. 11.3.2020 - che riguarda la chiusura in tutta Italia di bar, ristoranti e attività commerciali non essenziali fino al 25 marzo. E se l'uniformità territoriale contribuisce a superare difficoltà interpretative, cerchiamo qui di contribuire a una maggiore chiarezza quanto agli specifici e in parte nuovi provvedimenti per le attività sportive.

Continua ...

 

22m_normativa
Giunge in Redazione un quesito molto interessante: Una a.s.d. che opera nel settore della pallavolo qualche giorno fa ha ricevuto una lettera da parte della SIAE territorialmente competente, riguardante la programmazione di una verifica documentale per le annualità 2016-2017-2018. In tale comunicazione si fa riferimento alle facoltà di cui all'art. 52 del d.p.r. 633/72 per richiedere l'esibizione di una serie di documenti amministrativi e contabili (dallo statuto ai verbali assemblea, dal libro soci ai bilanci, modelli F24 ecc.) per gli anni 2016-2017-2018. Si chiede conferma del fatto che la SIAE, in virtù della convenzione firmata nel 2009 con l'Agenzia delle Entrate, avente una durata di 10 anni (e poi rinnovata?), abbia effettivamente ancora i poteri per richiedere tale verifica documentale. (Quesito dell'Utente n. 3550)

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d./s.s.d. ha solamente i seguenti incassi: quote di iscrizione per euro 50.000 annue (che non fanno cumulo per superamento del limite per restare in 398/91, e sponsorizzazioni per euro 40.000 annue, pertanto ben al di sotto della soglia di 400.000,00 euro; ed è tassata al 24% sul 3%. Nel mese di aprile 2020 riceve una sponsorizzazione di enormi proporzioni (euro 2.000.000,00). Poiché la fuoriuscita dal regime 398/91 si ha dal mese successivo, si chiede se la sponsorizzazione di euro 2.000.000,00 venga tassata anch’essa al 24% sul 3%. Inoltre si chiede se per il versamento dell’IVA viga lo stesso ragionamento e dunque l’IVA su 2.000.000,00 sarebbe forfetizzata.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d. regolarmente iscritta alla Federazione Italiana Golf (in regime 398/91 per quanto riguarda la pubblicità sui campi durante le gare) mette a disposizione dei propri associati - e solamente dei propri associati - un distributore automatico di palline. Il socio ricarica presso la segreteria una chiavetta per 10,00 euro e, quando si reca al campo, scarica dal distributore automatico, inserendo la chiavetta nello stesso, le palline di cui ha bisogno. Come deve essere trattata questa fattispecie? Quale mero contributo de-commercializzato o rientra nella sfera commerciale? Nel caso in cui ricada nella sfera commerciale, vista l'alta frequenza dei versamenti e il loro modico importo, deve essere emessa fattura in regime 398 o il circolo può dotarsi di un registratore fiscale?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Visto l'obbligo sulla tracciabilità delle spese detraibili per l'iscrizione di minori ad attività sportive chiedo se c'è ancora l'obbligo da parte dell'associazione sportiva ad emettere una ricevuta per le somme incamerate ed eventualmente quali dati devono essere indicati e se si può avere un facsimile. Secondo alcune opinioni basta la ricevuta del versamento per poter detrarre la somma

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una s.s.d. a rl costituita il 27/12/2011, che opera in regime 398/91 non hai mai presentato il modello EAS. Negli anni ci sono state modifiche nella compagine sociale e nell'amministrazione, inoltre ha ricevuto contributi pubblici e ha fatturato negli anni ricavi commerciali, ancorché di importi non rilevanti. Si chiedono suggerimenti per regolarizzare la posizione societaria.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d. affiliata alla FIT, oltre a organizzare corsi di tennis, affitta i campi a soci o tesserati FIT. Si chiede se i corrispettivi corrisposti da associati o tesserati per l'utilizzo del campo da tennis sono commerciali, se sono soggetti a IVA, o se possiamo considerarli decommercializzati.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Si chiede cortesemente con quali termini debba essere spedita la raccomandata alla Siae nel caso in cui una a.s.d., in possesso del solo codice fiscale fino al 31.12.2019, all’1.01.2020 richieda la partita Iva e intenda optare per la Legge 398/91. Fermo restando naturalmente che l’opzione è validamente esercitata con il comportamento concludente e barrando l’apposita casella del quadro VO, si richiede quale sia il termine dell’invio della raccomandata a.r. alla Siae onde evitare la sanzione.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una piccola a.s.d. affiliata a un EPS e iscritta al Registro CONI con solo CF, dall'anno anno prossimo vorrebbe evitare di associare tutti gli iscritti, soprattutto i bambini di 6/10 anni e qualche adulto non interessato in tal senso. Chiede se si possa ritenere corretta la seguente procedura: - All'atto dell'iscrizione, la persona se interessata a diventare socia, versa la quota associativa (es. €15) più il contributo per l'attività prescelta, precedentemente viene approvata la richiesta dal CD ed iscritta nel libro soci e tesserata presso l'EPS di riferimento. - Diversamente se non interessata a diventare socia, verranno trascritti solo i dati anagrafici con relativa Privacy, non verserà la quota sociale prevista, non verrà iscritta nel libro soci, né avrà delibera del Cd in tal senso, verserà solo il contributo per l'attività prescelta e tesserata presso l'EPS di riferimento. Si chiede tuttavia, anche in previsione di un'eventuale verifica, se questi dati e l'elenco dei tesserati non soci vadano trascritti ed eventualmente conservati, e se sì come.

Continua ...

 


1 2 3 ... 148 Next » (1-20/2946)


a
A

Fiscosport informa:

ABBONAMENTO 2020

 

Basta poco per garantirsi un anno di aggiornamenti fiscosportivi!!! 

 

E le tariffe 2020 sono rimaste invariate!

 

Info su costi e modalità alla pagina Abbonamenti

.

__PARTIAL EDIZIONI

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.