Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

HOMEHOME

21m_le-news-sportive
Il Disegno di legge di conversione del Decreto Legge 23/10/2018 n. 119 (decreto fiscale), approvato al senato ed ora in discussione alla camera ha apportato un emendamento (allegato) all’art. 10 del Decreto in materia di Fatturazione Elettronica che interessa i sodalizi sportivi. Se l’intenzione era quella di alleggerire dall’adempimento le associazioni sportive il risultato, per usare un eufemismo, non è stato dei migliori, in quanto, nel disporre l’esonero da un obbligo, ne ha creati altri francamente incomprensibili. Non solo: si è “approfittato dell’occasione” anche per intervenire in materia di Legge 398/1991...

Continua ...

 

3m_approfondimenti
Il trattamento IVA dei buoni-corrispettivo o voucher usati spesso come strenna natalizia o altro. Si tratta di un'operazione di credito o è una cessione di beni o prestazione di servizi? Una direttiva UE dirime la questione e armonizza il momento impositivo delle prestazioni sottostanti.

Continua ...

 

3m_approfondimenti
Concludiamo con questo numero la pubblicazione dei materiali proiettati nel corso del X Convegno di Fiscosport tenutosi a Senigallia il 19 ottobre scorso. In questo intervento si affrontano le questioni legate all'introduzione del nuovo registro CONI.

Continua ...

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
La nuova normativa prevede il pagamento tracciabile dei rimborsi corrisposti dalle associazioni sportive dilettantistiche ai propri atleti e tecnici, qualunque sia l'importo; si chiede se il mancato rispetto della tracciabilità possa comportare la fuoriuscita dal regime agevolato della L.398/91.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d. (senza partita iva) che svolge solo attività istituzionale vorrebbe acquistare magliette, stampate con i segni distintivi dell'associazione, da rivendere ai propri associati senza applicare nessun ricarico. Si domanda: 1) questa attività va considerata commerciale e pertanto tassata? 2) Se considerata attività commerciale l'associazione deve aprire partita iva? O in alternativa: 3) basta presentare il modello dichiarazione dei redditi?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Per il regime di favore di cui alla l. 398/91 (che prevede modalità di determinazione forfetaria del reddito imponibile e dell’IVA, nonché semplificazioni contabili e dichiarative) possono optare le associazioni e le società sportive dilettantistiche senza fini di lucro che, nel corso del periodo d’imposta precedente, hanno conseguito proventi derivanti da attività commerciale per un importo non superiore a 400.000 euro. Si chiede se per poter aderire alla 398/91, l'a.s.d. senza scopo di lucro, facente capo a un EPS, debba avere discipline riconosciute dal Coni, oppure possa accedervi anche svolgendo sport non riconosciuti.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Nel tentativo di snellire le procedure amministrative di contabilizzazione si chiede se si possa omettere la redazione della ricevuta di accettazione del rimborso forfettario agli allenatori, visto che il medesimo è facilmente tracciabile attraverso il conto corrente delle società e il contratto di inizio stagione.

Continua ...

 

 

30m_scadenzario
Di seguito gli adempimenti più importanti con scadenza entro il 17 dicembre 2018 (il 16 dicembre cade infatti di domenica). Altre scadenze sul sito dell'Agenzia delle Entrate: in particolare per le associazioni senza Partita IVA (categoria G) e per le associazioni con Partita IVA (categoria E).

Continua ...

 

 

3m_approfondimenti
Con l’approssimarsi del nuovo anno e la previsione della fattura obbligatoria estesa a (quasi) tutti i soggetti, si moltiplicano le polemiche (è di questi ultimi giorni la “querelle” a seguito dell’intervento del garante privacy), e con esse i dubbi, molti dei quali espressi anche dai nostri lettori. Di fronte a queste incertezze abbiamo per il momento accantonato il progetto di una serie di articoli di approfondimento – che trovano un senso solo a bocce ferme – ritenendo invece di offrire un più utile servizio inquadrando le varie nozioni e la normativa di riferimento, e rispondendo direttamente ai quesiti posti dai nostri lettori.

Continua ...

 

 

32m_113
Università, enti della ricerca scientifica e sanitaria rendicontano l’utilizzo dei fondi 5 per mille in modo diverso rispetto agli enti del volontariato. Le incongruenze rispetto al d.lgs. 111/2017

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d., al fine della raccolta fondi per fini istituzionali, ha attivato una collaborazione con un birrificio locale, dalla quale è nata una birra che uscirà con il brand dell'associazione. Le bottiglie verranno vendute sia a grossisti sia a privati (associati - tesserati e non). In funzione di quanto sopra si chiede se questa attività possa essere considerata istituzionale e quindi rientrare nella 398. Si chiede inoltre se e quale aliquota debba essere applicata nella vendita ai grossisti, considerato che il birrificio emetterà una regolare fattura di vendita con iva al 10% (birrificio agricolo).

Continua ...

 


1 2 3 ... 176 Successivo » (1-15/2637) | Per pagina: 15, 20


a
A

Fiscosport informa:

Fiscosport © è un marchio registrato.

Il materiale pubblicato sul sito è tutelato dalla normativa sul diritto d'autore. Poiché scopo di Fiscosport è la divulgazione di informazioni utili al mondo sportivo dilettantistico, viene concessa volentieri la possibilità di utilizzare testi e allegati a condizione che vengano citati sia l’autore che la fonte (indicando il link di riferimento).

Grazie della collaborazione.

__PARTIAL EDIZIONI

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.