Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

HOMEHOME

14m_la-redazione
... ma prima degli auguri di buone vacanze ancora un paio di informazioni importanti!

Continua ...

 

 

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Si chiedono informazioni circa la possibilità per una s.s.d. di accedere al contributo a fondo perduto di cui all'art. 25 del cosiddetto decreto Rilancio. Si precisa che trattasi di s.s.d. che ha subìto una riduzione superiore al 33 per cento dei ricavi commerciali (esclusi pertanto i ricavi decommercializzati) nel confronto tra aprile 2019 e aprile 2020.

Continua ...

 

 

 

 

 

3m_approfondimenti
Si chiede a quali regole si debba fare riferimento qualora il protocollo regionale differisca dalle linee guida del Governo. Si prende come esempio il gioco del calcetto, per il quale le linee guida dicono che non sia possibile in quanto non è rispettata la distanza di un metro mentre in alcune regioni è stato concesso di poterlo svolgere.

Continua ...

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Un'associazione sportiva dilettantistica possiede i requisiti per richiedere sia il contributo della seconda sessione sulla piattaforma dell'Ufficio dello sport della presidenza del consiglio dei ministri (partito dal 22 giugno), sia il contributo a fondo perduto che spetta anche alle imprese per calo del fatturato commerciale ai sensi dell'art. 25 del Decreto Rilancio. Si desidera sapere quale sia più corretto richiedere, considerando anche che il contributo previsto dal Decreto Rilancio prevede un minimo di 2.000,00 Euro, mentre l'istanza all'ufficio dello sport dà diritto solo a 800,00 euro (e sarebbe pertanto meno conveniente); inoltre, stando al tenore letterale delle norme, sembra che una richiesta escluda l'altra, cioè che una a.s.d. possa richiedere uno solo di questi contributi a fondo perduto.

Continua ...

 

 

5759m
Il decreto Rilancio ha introdotto agevolazioni fiscali per i contribuenti che, durante l’emergenza epidemiologica, hanno adottato misure di adeguamento degli ambienti di lavoro, di sanificazione e acquisto dei dispositivi di protezione. Con il provvedimento del 10 luglio 2020 sono stati definiti i criteri e le modalità per la fruizione dei crediti d’imposta e per la relativa cessione.

Continua ...

 

 

1m_5-per-mille
Sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia delle Entrate (con anticipo rispetto alla data del 31 luglio prevista dall’art. 156 del Decreto Rilancio) i dati relativi alle preferenze espresse dai contribuenti nel 2019 per la destinazione del 5 per mille con gli importi attribuiti agli enti che hanno chiesto di accedere al beneficio.

Continua ...

 

3m_approfondimenti
La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo Sport – ha diramato, in data 09/07 u.s., la bozza della legge di riforma dello sport, redatta ai sensi della Legge delega 8 agosto 2019 n. 86. Si tratta di una prima bozza, che sarà molto probabilmente oggetto di numerosi interventi correttivi, dalla quale emerge tuttavia la "vision" del provvedimento che, peraltro, era già stata esplicitata nell’art. 1 della Legge Delega. Nel presente articolo, dopo avere operato una rapidissima sintesi, cercheremo di individuare i passaggi di maggiore interesse, dal punto di vista civilistico, tributario e giuslavoristico, per le società e associazioni sportive dilettantistiche, rinviando a successivi articoli di approfondimento l’analisi più approfondita degli stessi, nonché degli ulteriori, importanti interventi di natura più “politica” e strutturale che impattano in misura rilevante sulla struttura dello sport nazionale, che, fatte salve improbabili retromarce, ne risulterà rivoluzionato.

Continua ...

 

 

3m_approfondimenti
A partire dal 3 luglio in Toscana possono riprendere numerose attività sospese durante l'emergenza pandemica da COVID-19 e nella fase immediatamente successiva. Si tratta di cinema, spettacoli, saune, utilizzo delle carte da gioco, e altro; per quanto di interesse delle a.s.d. affrontiamo qui le disposizioni che riguardano il ballo e lo sport di contatto.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una ditta individuale in regime forfettario svolge attività di palestra. A tal fine è stata presentata al Suap l'inizio attività con Scia e contestuale avvio dell'attività in camera di commercio. È corretto documentare le entrate della palestra con emissione della fattura (fuori campo iva essendo in regime forfettario)? Il titolare della palestra inoltre allena due mesi all'anno all'aperto un gruppo di ragazze di pattinaggio artistico (allenamento a secco non su ghiaccio) per un'a.s.d. È corretto che percepisca il compenso dall'a.s.d. come compenso esente fino a 10.000, oppure avendo una P.IVA come palestra dovrebbe fatturare con la posizione IVA della palestra?

Continua ...

 


1 2 3 ... 153 Next » (1-20/3052)


a
A

Fiscosport informa:

ABBONAMENTO 2020

 

Basta poco per garantirsi un anno di aggiornamenti fiscosportivi!!! 

 

E le tariffe 2020 sono rimaste invariate!

 

Info su costi e modalità alla pagina Abbonamenti

.

__PARTIAL EDIZIONI

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.