Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

HOMEHOME

3m_approfondimenti
A partire dal 3 luglio in Toscana possono riprendere numerose attività sospese durante l'emergenza pandemica da COVID-19 e nella fase immediatamente successiva. Si tratta di cinema, spettacoli, saune, utilizzo delle carte da gioco, e altro; per quanto di interesse delle a.s.d. affrontiamo qui le disposizioni che riguardano il ballo e lo sport di contatto.

Continua ...

 

 

 

5750m
Un'emendamento nel "decreto Rilancio" estende anche alle società e associazioni sportive dilettantistiche la possibilità di ricorrere all'incentivo per ristrutturazioni finalizzate all'efficienza energetica. Ma con una limitazione importante

Continua ...

 

 

 

5745m
L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello per la “Richiesta di registrazione e adempimenti successivi - contratti di locazione e affitto di immobili” (modello RLI) che semplifica la comunicazione della modifica del canone di locazione

Continua ...

 

30m_scadenzario
Di seguito gli adempimenti più importanti con scadenza entro il 31 luglio 2020. Altre scadenze sul sito dell'Agenzia delle Entrate: in particolare per le associazioni senza Partita IVA (categoria G) e per le associazioni con Partita IVA (categoria E).

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Un istruttore con partita iva, lavoratore autonomo iscritto alla gestione separata INPS, collabora anche con associazioni e società sportive che al momento della corresponsione assoggettano il compenso a contribuzione Inps ex Enpals (fondo pensioni lavoratori dello spettacolo e sportivi professionisti). Per il mese di maggio può richiedere i 1.000 euro in quanto iscritto alla gestione separata INPS in presenza della riduzione del reddito professionale del bimestre previsto dalla Legge, oppure i 600 euro stabiliti per i lavoratori iscritti al fondo pensioni dello spettacolo? In tale ultimo caso l'erogazione, avendo già beneficiato dell'indennità per il mese di marzo, dovrebbe essere automatica senza necessità di presentare una nuova domanda all'Inps?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Nella Risposta al Quesito pubblicato nella scorsa Newsletter Fiscosport si fa riferimento al rigo RG4 del Modello Unico per gli enti non commerciali in regime forfetario al fine dell'individuazione della base di calcolo del contributo. Si obietta tuttavia che i ricavi commerciali andrebbero inseriti nel rigo RG2, mentre il rigo RG4 citato dalla circolare e ripreso nella risposta di cui sopra si riferisce ai forfettari ex art.145 TUIR da cui sono escluse proprio le a.s.d. in regime forfettario 398/91. Nelle righe che seguono si spiegano i motivi della "querelle".

Continua ...

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
È possibile trasformare e/o modificare lo statuto di una s.r.l. perchè diventi una s.s.d. a r.l.? Come si gestisce, in corso d'anno, il passaggio dalla tassazione ordinaria a quella in regime di l.398/91? Questa modifica comporta un nuovo soggetto giuridico (quindi una partita iva/codice fiscale diverso) o meno? Nel caso in cui la s.r.l. sia concessionaria di un bene demaniale questa modifica/trasformazione in s.s.d. comporterebbe problemi alla continuazione della concessione?:

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Un'a.s.d. iscritta al Coni e regolarmente affiliata, svolge attività commerciale in regime ordinario (ristorante) e attività commerciale in 398/91 (sponsorizzazioni e bar durante gli eventi). Gestisce in modo separato le due attività e la liquidazione iva è divisa in attività 1 (ordinaria) e attività 2 (398/91). Nel caso in cui l'attività ordinaria risulti a credito e quella in 398/91 ovviamente sempre a debito, è possibile compensare il credito della liquidazione in ordinaria con il debito della liquidazione in 398/91?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Leggendo la circolare Agenzia Entrate n°14/E del 06 giugno 2020, per beneficiare del credito imposta in oggetto è necessario aver pagato il canone nel 2020, chi ha pagato canone di locazione nel 2019 per il 2020 sarà escluso. In relazione all’utilizzo del credito in dichiarazione dei redditi occorre fare riferimento alla dichiarazione relativa al periodo d’imposta in cui la spesa per il canone è stata sostenuta. Inoltre, in considerazione della circostanza per cui ai sensi del comma 5 si fa riferimento al canone «versato», per utilizzare il credito nella predetta dichiarazione dei redditi, è necessario che risulti pagato nel 2020.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Si richiedere un parere in merito all'indennità per i collaboratori sportivi erogata da Sport e Salute con specifico riguardo ai seguenti casì pratici: Esempio 1: L’atleta ha firmato un contratto annuo di € 1.500,00 a titolo di RIMBORSO annuo suddiviso in 12 rate per l'attività sportiva prestata a favore della ASD la quale ha versato nel mese di Gennaio e Febbraio i primi due rimborsi per € 125,00 cad. uno = totale € 250,00. L'atleta ha percepito € 1.800,00 di indennità erogata da sport e salute. In teoria la ASD dovrebbe versare all'atleta gli ulteriori 125 euro per i restanti mesi da giugno alla scadenza del contratto anche se l'atleta andrebbe a percepire in totale più di quanto avrebbe percepito senza l'indennità. Esempio 2: L’atleta ha firmato un contratto annuo di € 6.500,00 a titolo di RIMBORSO annuo suddiviso in 12 rate per l'attività sportiva prestata a favore della ASD la quale ha versato nel mese di Gennaio e Febbraio i primi due rimborsi per € 541,60 cad. uno totale € 1.083,20. L'atleta ha percepito € 1.800,00 di indennità erogata da Sport e Salute. In teoria la ASD dovrebbe versare all'atleta gli ulteriori 541 euro per i restanti mesi da giugno alla scadenza del contratto e non anche la sola differenza tra i 6.500 annui previsti e quanto già percepito sia a titolo di rimborsi che a titolo di indennità?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Si chiede se una a.s.d. titolare di partita IVA, con riduzione del fatturato aprile 2020/aprile 2019 superiore ai 2/3 per l'attività commerciale non esercitata in forma prevalente, possa accedere al contributo previsto dall'art 25 dl 34/2020. La stessa a.s.d. ha in concessione un impianto sportivo da parte del Comune senza nessuna corresponsione di canoni di concessione e/o locazione: può accedere anche al contributo di € 800 previsto dal fondo per lo sport con domanda da effettuare sulla piattaforma sport.governo.it? I canoni di locazione possono essere equiparati a quelli di concessione?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Si chiede se per una a.s.d. titolare di partita IVA il dato da inserire per il calcolo del contributo a fondo perduto previsto dal decreto rilancio sia l'importo fatturato aprile 2020/2019 o l'importo incassato aprile 2020/2019 per i proventi derivanti da attività commerciale.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
In relazione alle disposizioni in merito alla tutela dei partecipanti alle attività sportive in una palestra scolastica, si chiede come inquadrare correttamente la figura di una persona (che si potrebbe definire "assistente alla didattica"), che per ottemperare alle linee guida, aiuti gli istruttori nel ricevere gli allievi minorenni che vengono in palestra direttamente dalle lezioni curriculari, li regoli negli accessi agli spogliatoi e bagni, controlli l'uso dei detergenti per mani, le distanze di sicurezza durante la lezione, eviti l'ingresso in palestra di genitori, controlli l'uso di mascherine, ecc... . Non essendo un istruttore qualificato, né un amministrativo-gestionale, può essere regolato con la classica lettera d'incarico, specificando "assistente alla didattica" e retribuito ex art. 67 lettera m comma 1, come tutti gli istruttori ? E nel tesseramento presso l'EPS di riferimento, ove non compaia la dicitura "assistente" "aiuto" ecc.. può essere inquadrato come istruttore (pur senza titolo) o dirigente o accompagnatore, partecipando effettivamente alle lezioni? Si ringrazia per l'aiuto in questo momento particolare.

Continua ...

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Il Codacons si è attivato per dare assistenza a tutti i frequentatori di palestre e piscine nel richiedere il rimborso alla Società sportiva delle quote versate. Si chiede un parere a riguardo, se cioè questa richiesta sia legittima, in quanto - se così fosse, se cioè si dovessero rimborsare tutti i frequentatori magari senza poter accedere a un finanziamento in banca - si sarebbe costretti a chiudere.

Continua ...

 


« Previous1 2 3 4 5 ... 154 Next » (41-60/3072)


a
A

Fiscosport informa:

ABBONAMENTO 2020

 

Basta poco per garantirsi un anno di aggiornamenti fiscosportivi!!! 

 

E le tariffe 2020 sono rimaste invariate!

 

Info su costi e modalità alla pagina Abbonamenti

.

__PARTIAL EDIZIONI

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.