Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

HOMEHOME

 

10m_giurisprudenza
Il caso esaminato nella recente pronuncia che si annota non riguarda un’associazione sportiva ma trattando dell’applicazione di norme civilistiche ha naturalmente una portata generale che interessa qualsiasi associazione e pertanto anche i sodalizi sportivi. La pronuncia offre dunque lo spunto per richiamare l’attenzione su un aspetto sostanziale, spesso trascurato, del rapporto con gli associati e per soffermarsi sugli aspetti formali e sostanziali della delibera di espulsione: quali sono i passaggi da seguire? E quali le motivazioni valide?

Continua ...

 

22m_normativa
È stata reintrodotta la denuncia fiscale per la vendita dei prodotti alcolici, anche a carico degli operatori che medio tempore, ovvero dal 29 agosto 2017 al 29 giugno 2019, hanno avviato l’attività senza essere tenuti all’osservanza del predetto vincolo.

Continua ...

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una s.s.d. ha in gestione un impianto sportivo, nel caso di specie una piscina e diversi campi da tennis e calcetto, e concede la parte dell'impianto sportivo destinato alla piscina in gestione a una s.s.d. a r.l. Partendo dal presupposto che entrambe le associazioni svolgono la medesima attività e fanno parte di un'unica organizzazione nazionale, si chiede se il corrispettivo sia imponibile IVA oppure no?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
La titolare di una ditta di pulizie con partita iva fattura le proprie prestazioni nella palestra di cui è titolare e amministratore il marito. Si chiede se ci possano essere problemi per via del rapporto di parentela e se vi siano limiti di importi.

Continua ...

 

 

 

5525m
Si chiede se nelle ASD/SSD del Veneto gli istruttori debbano avere i diplomi rilasciati dall'Ente a cui le stesse ASD sono iscritte. Se sì, questo comporta una ricerca di istruttori in base ai diplomi in loro possesso e non in base alla qualità di servizio offerto dall'istruttore stesso. Nello specifico: un'asd di danza affiliata ad AICS non può quindi prendere un istruttore qualificato perché non ha diploma AICS? o basta solo che l'istruttore sia in possesso di un qualsiasi titolo di istruttore (anche di altri Enti)?

Continua ...

 

5536m
Il corso è gratuito ed è rivolto a Dirigenti delle Società Sportive operanti nella Provincia; l’obiettivo è fornire ai partecipanti le conoscenze basilari in ambito normativo per quanto riguarda le attività sportive: elementi concernenti i principi della gestione sportiva e dell’organizzazione societaria, aspetti legali, fiscali e tributari

Continua ...

 

5512m
"Fiscosport incontra il mondo dello sport dilettantistico" è il nuovo format di convegni itineranti dove sono previsti ampi spazi per domande e interventi del pubblico. L'evento di Viterbo si svolge in collaborazione con lo Studio dott. Stefano Barghini di Viterbo e si terrà sabato 16 novembre, dalle 9.00 alle 13.00, presso l'Auditorium della Fondazione CARIVIT, Via Faul 24.

Continua ...

 

30m_scadenzario
Di seguito gli adempimenti più importanti con scadenza entro il 18 novembre 2019 (il 16 cade infatti di sabato). Altre scadenze sul sito dell'Agenzia delle Entrate: in particolare per le associazioni senza Partita IVA (categoria G) e per le associazioni con Partita IVA (categoria E).

Continua ...

 

3m_approfondimenti
Il Codice della Crisi d’impresa e dell’Insolvenza (C.C.I.I), oltre a ridisegnare la disciplina degli istituti del diritto fallimentare, ha anche previsto l’istituzione di specifici meccanismi di allerta volti ad anticipare l’emersione dello stato di crisi, prevedendo nuovi obblighi e assetti organizzativi per tutte le imprese, e responsabilità sensibilmente superiori rispetto al passato per gli amministratori delle imprese stesse (sia individuali che collettive). Nemmeno gran parte delle organizzazioni sportive e del terzo settore può considerarsi esente dagli oneri previsti dalla riforma:

Continua ...

 

 

 

10m_giurisprudenza
L’art. 71 del Codice del Terzo Settore (D.Lgs. n. 117/17) nel prevedere che le sedi degli enti del Terzo settore e i locali in cui si svolgono le relative attività istituzionali siano compatibili con tutte le destinazioni d'uso omogenee di cui al decreto del Ministero dei lavori pubblici 2 aprile 1968 n. 1444, indipendentemente dalla destinazione urbanistica, riproduce l’agevolazione già spettante alle associazioni di promozione sociale in base all’art. 32 comma IV L.383/2000, ora abrogato dalla riforma. La nuova disposizione è già applicabile alle APS iscritte ai rispettivi registri e verrà estesa a tutti gli ETS, dopo la piena attuazione della riforma, con l'operatività del RUNTS. Al riguardo, si segnalano alcune recenti pronunce della giurisprudenza amministrativa che, pur non facendo diretta applicazione della nuova disposizione, data la sostanziale corrispondenza con quella originaria destinata alle APS, meritano di essere tenute in considerazione non solo ora ma anche in una prospettiva futura.

Continua ...

 

10m_giurisprudenza
Nell’andamento ondivago della giurisprudenza sul tema del corretto principio da applicare in merito alla modalità di determinazione della base imponibile ai fini IRES e IRAP per le ASD/SSD che abbiano optato per la Legge 398/1991, si inserisce anche la sentenza n. 710 del 04/06/2019 della Commissione Tributaria Regionale per la Liguria.

Continua ...

 

 

 

 


1 2 3 ... 143 Next » (1-20/2854) | Per page: 15, 20


Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.