Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

Newsletter Newsletter Fiscosport n. 15/2020
15/2020 - QUINDICINALE del 16 luglio 2020

3m_approfondimenti
La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo Sport – ha diramato, in data 09/07 u.s., la bozza della legge di riforma dello sport, redatta ai sensi della Legge delega 8 agosto 2019 n. 86. Si tratta di una prima bozza, che sarà molto probabilmente oggetto di numerosi interventi correttivi, dalla quale emerge tuttavia la "vision" del provvedimento che, peraltro, era già stata esplicitata nell’art. 1 della Legge Delega. Nel presente articolo, dopo avere operato una rapidissima sintesi, cercheremo di individuare i passaggi di maggiore interesse, dal punto di vista civilistico, tributario e giuslavoristico, per le società e associazioni sportive dilettantistiche, rinviando a successivi articoli di approfondimento l’analisi più approfondita degli stessi, nonché degli ulteriori, importanti interventi di natura più “politica” e strutturale che impattano in misura rilevante sulla struttura dello sport nazionale, che, fatte salve improbabili retromarce, ne risulterà rivoluzionato.

Continua ...

 

 

3m_approfondimenti
A partire dal 3 luglio in Toscana possono riprendere numerose attività sospese durante l'emergenza pandemica da COVID-19 e nella fase immediatamente successiva. Si tratta di cinema, spettacoli, saune, utilizzo delle carte da gioco, e altro; per quanto di interesse delle a.s.d. affrontiamo qui le disposizioni che riguardano il ballo e lo sport di contatto.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una ditta individuale in regime forfettario svolge attività di palestra. A tal fine è stata presentata al Suap l'inizio attività con Scia e contestuale avvio dell'attività in camera di commercio. È corretto documentare le entrate della palestra con emissione della fattura (fuori campo iva essendo in regime forfettario)? Il titolare della palestra inoltre allena due mesi all'anno all'aperto un gruppo di ragazze di pattinaggio artistico (allenamento a secco non su ghiaccio) per un'a.s.d. È corretto che percepisca il compenso dall'a.s.d. come compenso esente fino a 10.000, oppure avendo una P.IVA come palestra dovrebbe fatturare con la posizione IVA della palestra?

Continua ...

 

5705m
Alla riapertura dell'anno sportivo una a.s.d. di piccole dimensioni vorrebbe sostituire il presidente, che al momento è anche istruttore e percepisce un compenso di euro 4500 annui per collaborazione sportiva (redditi diversi): la scelta di sdoppiare le due figure è voluta per evitare che in seguito a verifiche venga contestato che i due ruoli sono in capo alla stessa persona. L’a.s.d. – che è iscritta al CONI, a suo tempo ha mandato il Mod EAS ed è affiliata a un EPS settore danza - conta circa 60 soci di cui il 30% maggiorenni e il 70% minorenni; finora ha sempre associato tutti (i minorenni tramite la richiesta dei genitori) ma oggi, rendendosi conto che è difficile organizzare le assemblee con i minorenni, vorrebbe fare soci solo i maggiorenni, qualche sedicenne e due o tre genitori in rappresentanza dei minorenni, che sarebbero solo tesserati. Si chiede quali siano le procedure più corrette sia per il cambio del presidente sia per la scissione fra soci e tesserati (tenendo presente che lo statuto prevede per i soci le dimissioni, l'esclusione per morosità e la morte del socio).

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Il 4/6/2019 veniva costituita un'a.s.d. avente tra gli scopi istituzionali quello dello sviluppo e la diffusione di attività sportive connesse alla pratica delle discipline equestri e cinofile per come disciplinate e riconosciute dal Coni. Nell'anno di costituzione, l'a.s.d. aveva ricevuto solo alcune quote annuali di iscrizione (in quanto non aveva ancora il terreno/maneggio sul quale svolgere in concreto l'attività) e nessuna quota di frequenza. Solo nel 2020 ha potuto effettivamente avviare le attività istituzionali (lezioni, attività con i cavalli ecc.) incassando, di conseguenza, anche le quote per la frequenza di corsi e lezioni. Ci si domanda, in questo caso, quale sia il termine di presentazione del mod. EAS considerato che, a parere di chi scrive, il presupposto per l'obbligo di invio al fine della decommercializzazione delle quote di frequenza si è sostanziato nel corrente anno (risultando l'a.s.d., per il 2019, esonerata).

Continua ...

 

 

 

5750m
Un'emendamento nel "decreto Rilancio" estende anche alle società e associazioni sportive dilettantistiche la possibilità di ricorrere all'incentivo per ristrutturazioni finalizzate all'efficienza energetica. Ma con una limitazione importante

Continua ...

 

 

 

5745m
L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello per la “Richiesta di registrazione e adempimenti successivi - contratti di locazione e affitto di immobili” (modello RLI) che semplifica la comunicazione della modifica del canone di locazione

Continua ...

 

30m_scadenzario
Di seguito gli adempimenti più importanti con scadenza entro il 31 luglio 2020. Altre scadenze sul sito dell'Agenzia delle Entrate: in particolare per le associazioni senza Partita IVA (categoria G) e per le associazioni con Partita IVA (categoria E).

Continua ...

 



a
A

Fiscosport informa:

ABBONAMENTO 2020

 

Basta poco per garantirsi un anno di aggiornamenti fiscosportivi!!! 

 

E le tariffe 2020 sono rimaste invariate!

 

Info su costi e modalità alla pagina Abbonamenti

.

__PARTIAL EDIZIONI

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.